Orari appuntamenti

da lunedì a venerdì ore 8.00 - 12.30

lunedì-martedì-giovedì ore 15.30 - 21.00

Contatti

via Kennedy 25A - 24060 Villongo (BG)

telefono 3487380824 - fralizeli@virgilio.it

  • Facebook Social Icon

Dr Giorgio C. Gambarini

Studio Medico

Medico-Chirurgo e Psicoterapeuta 

Esperto in Omeopatia

Ozonoterapeuta, Neuralterapeuta, Agopuntore

 

Percorso professionale

 

Dalla passione alla professione

La mia professione di Medico è cominciata, si può dire, quando, a 15 anni, andavo per campi e colline con mio zio Antonio Vivian, che, con molta passione insegnava a me, a sua figlia Rosaria e a mio cugino Luciano a riconoscere le erbe officinali, come le si usa, quando raccoglierle e tutte le altre informazioni utili per predisporre una piccola farmacia domestica. Da quelle passeggiate estive mi rimase la passione per quel mondo vegetale, la cui conoscenza poi approfondii sia al Liceo che negli anni dell’Università di Medicina, cominciando anche a coltivare qualche erbetta nell’orto di casa, e poi mi studiavo e approntavo da me infusi, decotti, tinture madri e quant’altro occorresse in casa o per amici. E intanto la possibilità che, una volta terminata l’Università, questo per me potesse rappresentare uno sbocco professionale, divenne un pensiero che accarezzavo un po’ come un sogno. Nessun Medico che io conoscevo allora poteva permettersi di campare curando solo con la fitoterapia e allora pensavo che l’avrei potuta esercitare dopo l’orario dell’Ospedale che già frequentavo come Tirocinante. Ma la Vita decise diversamente.

Avevo dato l’ultimo esame ai primi di Novembre, la tesi era già pronta, e la sua discussione era stata stabilita per febbraio. Non avendo nulla da fare nel frattempo, pensai di mettere una scrivania e due sedie in due stanzette prese in affitto, e di far circolare la voce in paese, dove ci si conosceva tutti, che io curavo con le erbe. Lo facevano gli Erboristi con un corso di 7 giorni ad Urbino, potevo farlo anch’io che avevo finito tutti gli esami di Medicina, pensai. E così partii per la strada che sto percorrendo ancor oggi dopo quasi 40 anni di cammino. Quando in febbraio discussi la tesi all’Università di Milano avevo già piena l’agenda con due mesi di appuntamenti. E così ringraziai il Primario, dott. Mascaretti, che mi aveva riservato un posto con lui, in un reparto di Medicina, e proseguii per la mia strada professionale “alternativa”, come libero professionista, dal primo giorno di Laurea fino ad oggi.

Nel frattempo, frequentando lo Studio del dott. Cimino a Bologna, approfondii l’Iridologia, una tecnica diagnostica che si basa sullo studio di segni che, col tempo e le malattie, si “stampano” sul tessuto dell’iride. L'iridologia serve a farsi una prima idea, abbastanza dettagliata, dei punti deboli del paziente, che, al bisogno, potranno poi essere meglio chiariti dalle tradizionali indagini strumentali specialistiche.​​​​​ 

 

Qui di seguito elenco, quindi, quello che attualmente pratico nel mio Studio

Fitoterapia

Il mio primo amore non l’ho mai scordato, e questo significa naturalmente che i decotti e gli infusi dei primi tempi sono stati sostituiti da estratti, compresse, olii essenziali e quant’altro si trovi in commercio già pronto all’uso, ad alleggerire i tempi e le modalità di terapia. E’ una metodica che è sempre validissima come terapia dolce, e che affonda le radici della sua validità nella notte dei tempi, quando non c’era molto altro a curare la sofferenza dell’umanità. Rientrano in questa branca di terapia, naturalmente, anche i Fiori di Bach.​​​

Omeopatia

Molto efficace nelle terapie di prevenzione e di cura di malattie croniche e di costituzioni che rischiano di cronicizzare tendenze del corpo non a sufficienza curate nell’infanzia, e quindi via via degenerate. Mi riesce particolarmente bene la cura di emicranie, cefalee e allergie, oltre alle altre patologie in genere meno difficili da trattare. In questo settore della Medicina ho acquisito la qualifica di Medico Esperto in Omeopatia.​​​​

Agopuntura

Qui non ho ricevuto la qualifica, ma mi sono diplomato nel 1985 a Bologna, alla scuola del dott. Monti, dopo un corso di 3 anni. Purtroppo, allora, unitamente al Diploma non precisavano il monte ore del corso, e nonostante abbia conservato tutta la documentazione relativa al Corso frequentato e le relative fatture, la legge promulgata molto dopo, ma con effetto retroattivo, richiedeva questo requisito che io non potevo esibire perché nel frattempo la Scuola era stata chiusa da molti anni. A questa associo, a volte, l’Elettroagopuntura, specialmente per nevralgie resistenti ad altre terapie.

Ozonoterapia

E' una tecnica di iniezione di una miscela di gas, Ossigeno-Ozono (che dall’ossigeno deriva), che serve soprattutto per dolori articolari, artrosi, protrusioni ed ernie discali, lombosciatalgie e altre nevriti. Serve anche per curare acne e infezioni della pelle, come gli ascessi. In Italia la si pratica da più di 50 anni.

Laserterapia

Ha gli stessi impieghi dell’ozonoterapia e dell’elettroagopuntura, con particolare utilità nel comparto muscolo tendineo, dove gioca a suo favore il fatto che è assolutamente indolore.

Neuralterapia

Si avvale di una metodica a base di ponfi effettuati con un anestetico locale e loco-regionale per interrompere in modo immediato ed efficace quegli stimoli irritativi responsabili di dolori acuti e di patologie croniche

Moraterapia

Al termine della visita iridologico-clinica, faccio sempre un controllo delle frequenze elettromagnetiche del paziente attraverso l’apparecchio MORA (da MOrell, il medico che la ideò, e RAsche, l’ingegnere che la realizzò). E’ un metodo completo di diagnosi e di terapia che utilizza le stesse frequenze del paziente. E’ stato ormai comprovato che ogni uomo possiede un quadro di frequenze caratteristico e che tale quadro di frequenze è utilizzabile in senso terapeutico. Se i delicati processi di regolazione dell’organismo vengono ripetutamente condizionati dalle frequenze negative causate dalle più varie tossine endogene o esogene, possono manifestarsi disfunzioni elettromagnetiche che provocano poi la malattia. Perciò, questo apparecchio è in grado di eliminare le informazioni biologiche dannose allo scopo di liberare le forze di autoregolazione dell’organismo. Con questa apparecchiatura inoltre si possono testare le intolleranze sia agli allergeni che vengono inalati (come pollini, acari, muffe), sia quelli alimentari (testo 150 alimenti).

Psicoterapia

Dopo 20 anni di professione Medica mi andavo accorgendo che mancava qualcosa di importante nel mio bagaglio professionale per meglio capire e quindi per meglio curare i miei pazienti. Frequentai così i corsi di Ipnosi Medica e Psicologica del Prof. Marchesan, presso il quale mi diplomai nel 1999. Ma non sentendomi del tutto preparato mi iscrissi poi al corso quadriennale in psicoterapia ipnotica, della scuola di specializzazione AMISI, presso la quale mi sono poi diplomato. Parlare di IPNOTERAPIA, è come parlare di un viaggio, perché è un percorso all’interno di noi stessi, nel profondo dell’anima, durante il quale come psicoterapeuta faccio in modo di stimolare l’inconscio del paziente a portare alla luce tutte quelle risorse che possiede ma che sono state sepolte sotto strati di tossine psichiche che l’hanno costretto ad agire e a reagire in modo altrettanto tossico e controproducente. La trance ipnotica, bypassando la mente conscia, riesce ad accedere all’inconscio più agevolmente. Non a caso la terapia necessita di tempi più brevi rispetto ad altre psicoterapie.